mercoledì 27 febbraio 2008

Le piadine dell'escursione



Sabato abbiamo fatto un'escursione con Daria (la prof.di paleontologia dei vertebrati), l'escursione prevedeva una visita alla riserva naturale dello Zingaro ed in particolare alla grotta dell'Uzzo. Così armati di macchine e di buoni propositi siamo partiti di buon'ora alla volta di S.Vito lo Capo, fortunatamente la giornata è passata senza neanche l'ombra di una nuvola e le foto lo testimoniano, anzi a dire il vero c'era piuttosto caldo così tanto che abbiamo abbandonato sciarpe, giubbottini etc etc... e pensare che era il 25 di febbraio: ASSURDO!...così io da brava il pomeriggio precedente ho preparato queste belle piadine da portare come pranzo da mangiare tra un femore di cervo e un dente di maiale, bhè sono queste le cose che abbiamo trovato "così sparse sulla superficie d'entrata della grotta" a dire la verità anche molte altre cose, ma questa è un'altra storia!!!!In ogni caso vi lascio la ricetta delle piadine e vi delizierò con qualche altra foto (per le foto ringrazio Daria, Giuseppe, Riccardo e Protopapas).

Per circa 10 piadine:
500 g di farina bianca
60 g di strutto

125 ml di latte
125 ml di acqua
1 cucchiaio scarso di bicarbonato di sodio
10 g di sale

Impastare il tutto per un pò, la massa risulterà scabra e non liscia, non vi preoccupate penso che l'impasto debba venire così...Accendete una piastra da creepes o scaldate una padella antiaderente. Dividete la massa in 10 palline che stenderete con un mattarello e molta farina, ricordatevi ti tirare la sfoglia il più possibile quasi a rasentare la trasparenza perchè qua
ndo le metterete a cuocere si restringeranno molto e gonfieranno, per la forma aiutatevi con un piatto. Quindi riepilogando stendete la sfoglia, ritagliatela con il piatto, e cucinatela subito non aspettate di averle stese tutte altrimenti si restringono...


Meravigliosa goletta proprio all'entrata della riserva da notare il sole (se cliccate sulla foto si dovrebbe ingrandire), una meravigliosa foto di gruppo dei geologi+geologi per la protezione civile(al centro in basso c'è la prof...lo so che non si capisce!!!), poi ci siamo io riccardo e giovanni alias l'assistente di daria e dulcis in fundo una panoramica della grotta.


Non potevo non mettere questa foto, ecco due geologi alla fine della MISSIONE...a sx abbiamo giuseppe a dx il simpatico, l'inimitabile, l'incravattato (stranamente qui no) giovanni...ciaoooo


15 commenti:

L ha detto...

Ciaoooo!

L.

Flo ha detto...

ma io nn li ho mai visti i resti di cervo nella grotta!!!!
Sabato era spettacolare la giornata ed io ero rinkiusa in farmacia.........sigh
Sono sicura ke questo sabato farà tempo orribile.

PROTOPAPAS ha detto...

Davvero una bella escursione, le piadine erano ottime e sono state la cosa migliore della gita.....peccato che per il resto non tutto è andato come previsto.

liquirizia ha detto...

Ma pure in Sicilia vi mangiate la piadina romagnola?! Eh la globalizzazione! :)) brava, è venuta proprio bella a giudicare dalla foto, e anche la ricetta si avvicina molto a quella della mia nonna, che è impossibile da imitare.. visto che faceva tutto "a occhio"! P.s.= se cambi idea e hai un pò di tempo io ci sarò a Como il 12 Marzo per i finger food di Viviana! Al prossimo ci mettiamo d'accordo prima magari! Un bacione speleologa..

alessia ha detto...

Bella l'escursione!!! chissà quante cose interessanti avete visto!!! Le piadine poi mmmmmm immagino la gioia del gruppo!!!!
Brava baci Alessia

Black_Ninja ha detto...

ahaha ma se per caso in una delle vostre escursioni vi ritrovate un esempio vivente di ke sò..di utaharaptor, gli offri le tue piadine (ammia nienti eh?) e poi l ammazzate x avere l esclusiva delle ossa?? io tifo per Ricca.. a quanto pare ha tanta fortuna! ciauzz

Raggio di sole ha detto...

Le piadine in Sicilia !!!

mike ha detto...

@ L:ciaooooo ell..per ora sembri furiosamente agitato!!!!

@flo:devi solo gurdare per terra e scavare qualche cm, poi potresti addirittura trovare un'ecatombe..cmq anche in superficie si trovano!!anche se sabato non ci sarà bel tempo:tu esci e divertiti ugualmente, mi raccomando!!!bacio

@ protos:ddai franci non è stato poi così terribile..alla fine con riki in makkina ci siamo divertiti!!!siii più sciacquatonazzo!!!!

@ liquirizia:ciao sabrinaaaaaa...bhè la piadina esiste da tempo nei supermercati siciliani è diventata un pò come la pita greca che si trova ovunque, solo che a me quella confezionata non mi piace perchè è troppo dura...allora ho provato a farla io e devo dire che ne sono entusiasta:poi è funzionale in questi casi...come capisco tua nonna anch'io faccio molte cose ad occhio e poi doverle quantizzare per postare le ricette risulta un problemone!!!ahahah

@ alessia:molte cose interessanti, e soprattutto hai visto che meraviglia di posto?!...mi piacerebbe avere una casetta in località del genere per poterne godere d'inverno senza rumore di macchine,di persone, solo la natura e i suoi suoni..wow che sogni!!!

@ anne:e già riccardo ha molta fortuna..cmq mi sa che ormai "c'arristaru sulu l'uossa"..

@raggio di sole:ormai le piadine sono di dominio nazionale..dato che odio quelle confezionate ho preferito farle io,ora non so quanto le mie possano rispecchiare la ricetta tradizionale:ma ti assicuro che erano ottime!!!e poi sono così comode da portare in gita..anzi se per caso ti ritrovassi la ricetta della crescia mi farebbe piacere averla...bacio

bacione a tutti

bacione a tutti

L ha detto...

sìsì sono tutto scoppiettante... :P

Ciao,
L.

Fico e Uva ha detto...

Mi hai fatto venire voglia di pic nic... ahh primavera arriva presto!!

Pippi ha detto...

Ciao volevo farti i complimenti per il blog e per questa ricetta delle piadine.....anch'io le faccio ma devo essere sincera le tue mi sembrano decisamente più belle !
un abbraccio Pippi - laura

mike ha detto...

@ L: spero che il fine settimana sia stato piacevole..tra un pò passo a trovarti...

@ fico&uva:la primavera è una stagione meravigliosa,fresca, colorata,il piacevole tepore del sole ...che meraviglia

@ pippi:benvenuta e grazie mille.. queste piadine sono effettivamente molto buone, prova questa ricetta e poi mi dici..

bacioni

L ha detto...

Grassie per la visita... buona domenica.

Baci,
L.

mike ha detto...

è sempre un piacere parlare con te...la mia domenica non è andata molto benedato che in realtà lavoro sempre..ma da martedì comincia la mia settimana libera!!!!bacio

bebè ha detto...

amooooooooreeee,mi piace il modo in cui hai impostato il blog mettendo le ricette associate a una specie di "diario di viaggio".ai lov iù,a prest prest