martedì 29 gennaio 2008

Risotto agli asparagi, zucca profumata alla menta





Adoro gli asparagi, e più sono amari più mi piacciono, quindi di contro toglierei dal commercio quelli surgelati o quelli di serra dolciastri che di asparago non hanno niente, vanno bene anche gli asparagi domestici quelli da siepe, che nonostante il loro sapore delicato conservano una loro dignità...il mio caro zio giovanni, questo vecchietto simpatico di 80 anni e passa, ma con uno spirito ancora giovane, mi conosce bene e quando li trova in campagna mi porta in dono un mazzo di asparagi sottili, non molto amari che io adoro specie per fare i risotti...chiaramente una parte è finita in frittata un'altra in questo risotto.

Per 4 persone:
300 g di riso vialone nano
1 mazzetto di asparagi
1/2 cipolla
brodo vegetale
1 fetta di zucca da fare a cubetti
1 cucchiaio di cipolla e carota tritati
sale e pepe
una noce di burro
vino per sfumare
qualche fogliolina di menta.

Tagliare la cipolla e pulire gli asparagi e farli soffriggere con olio evo, quando saranno diventati teneri aggiungere il riso e il burro e far asciugare, sfumare con il vino e cominciare ad aggiungere il brodo. Intanto far soffriggere cipolla e carota con i cubetti di zucca, salare e pepare e aggiungere qualche fogliolina di menta. Far cuocere il riso, aggiustare di sale e pepe, e a cottura ultimata coprire e lasciare riposare per qualche minuto. Servire con qualche cubetto di zucca sopra il riso.



2 commenti:

adina ha detto...

ciao! grazie della visita! non ti conoscevo sai? e il primo sguardo è stato molto positivo. questo risottino, per esempio, mi piace tanto! la zucca con la menta ... mmhh, buona!

mike ha detto...

molte grazie...è stata una sorpresa vedere il tuo commento: NON me l'aspettavo proprio!!!!!